Open

Tokyo 2020, oro alle azzurre Rodini e Cesarini nel doppio pesi leggeri di canottaggio

, Author

L’Italia vince la medaglia d’oro nel doppio pesi leggeri donne di canottaggio alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Federica Cesarini e Valentina Rodini hanno concluso la loro gara davanti alla Francia e all’Olanda. Ieri le azzurre erano entrate in finale con il miglior tempo, 6’41″36 nuovo record del mondo della specialità. Questo è il secondo oro dell’Italia alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Il primo era stato conquistato nella prima giornata nel taekwondo da Vito Dell’Aquila. Il medagliere italiano è quindi salito a due ori, sei argenti e nove bronzi.


Rodini e Cesarini: oro nel canottaggio a Tokyo 2020

Valentina Rodini, 26 anni di Cremona, appartenente alla Guardia di Finanza è alla seconda Olimpiade dopo quella di Rio 2016. Federica Cesarini, 24 anni di Cittiglio, è poliziotta; nel 2020 a Poznan avevano conquistato insieme l’argento europeo. Non erano le favorite, ma la loro tattica di gara è stata perfetta, in una finale incertissima. Rodini e Cesarini l’hanno vinta negli ultimi 50 metri mettendo la punta davanti all’equipaggio delle francesi (anche loro di chiara origine italiana, Tarantola e Bove).

Cesarini è di Cittiglio in provincia di Varese, comune ricordato nello sport per aver dato i natali a Alfredo Binda, il più grande ciclista degli Anni Trenta. Lei di anni ne compirà 25 lunedì: festeggia con quattro giorni di anticipo insieme a Rodini, lombarda come lei, di Cremona, e prima di lei laureata in marketing. Le due azzurre hanno dedicato la vittoria alla famiglia di Filippo Mondelli, il canottiere del 4 di coppia morto lo scorso 29 aprile a 26 anni, a causa di un tumore. «Ieri non ci erano riusciti i nostri compagni del 4 di coppia, oggi invece – ha detto Cesarini – abbiamo portato Pippo con noi sul gradino più alto del podio».


Leggi anche:

Leave a Reply