Roma, scontri in piazza del Popolo alla manifestazione contro le chiusure: bombe carta e cassonetti a fuoco. Polizia usa idranti

roma,-scontri-in-piazza-del-popolo-alla-manifestazione-contro-le-chiusure:-bombe-carta-e-cassonetti-a-fuoco.-polizia-usa-idranti

Ancora Forza Nuova in azione a Roma. Questa sera, intorno alle 19, circa 200 persone, fra militanti del partito di estrema destra e ultras, si sono radunati a piazza del Popolo per una manifestazione non autorizzata, armati di petardi e bombe carta. Le cariche della polizia nel tentativo di disperdere il corteo hanno scatenato la rabbia dei forzanovisti, che hanno iniziato a far esplodere i petardi davanti la chiesa di Santa Maria del Popolo. Nella fuga, ultras e estremisti hanno dato fuoco a diversi cassonetti, distrutto alcuni monopattini e “investito” uno scooterista (illeso) nel traffico di piazzale Flaminio. Alcuni manifestanti si sono ripresentati in piazza della Libertà armati di bottiglie di vetro, allontanati ancora dalla polizia. Non risultano feriti. “Non escludo il conflitto con le forze dell’ordine, ma non voglio danneggiamenti a beni pubblici e privati”, aveva detto poche ore prima della manifestazione Giuliano Castellino, vicesegretario e leader romano di Forza Nuova, contattato da Ilfattoquotidiano.it. La manifestazione era stata preceduta da un mini-corteo dei giovani della Lega, che poi si sono uniti al sit-in dei forzanovisti

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento
abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro,
svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi
di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi,
interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico.
La pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre dei ricavi limitati.
Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci.
Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana,
fondamentale per il nostro lavoro.


Diventate utenti sostenitori cliccando qui.


Grazie
Peter Gomez

GRAZIE PER AVER GIÀ LETTO XX ARTICOLI QUESTO MESE.

Ora però siamo noi ad aver bisogno di te.
Perché il nostro lavoro ha un costo.
Noi siamo orgogliosi di poter offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti ogni giorno.
Ma la pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre ricavi limitati.
Non in linea con il boom accessi a ilfattoquotidiano.it.
Per questo ti chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana.
Una piccola somma ma fondamentale per il nostro lavoro. Dacci una mano!


Diventa utente sostenitore!


Con riconoscenza
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Articolo Precedente

Coronavirus, Brusaferro (Iss): “Attenzione alle soglie dei ricoveri. Se le superiamo, chi ha altre patologie non troverà posto”

next


Articolo Successivo

Lite tra migranti in un insediamento abusivo in provincia di Foggia: un morto

next