Open

Paralimpiadi, altre due medaglie: argento per Barbaro e Bonin e bronzo per Plebani nel triathlon

, Author

Nella mattinata di sabato 28 agosto la spedizione italiana alle Paralimpiadi di Tokyo 2020 si arricchisce di nuove medaglie. Anna Barbaro e la sua guida Charlotte Bonin hanno vinto la medaglia d’argento nel triathlon classe ptvi, mentre Veronica Yoko Plebani si aggiudica il bronzo nel triathlon classe pts2. Adesso, l’Italia si trova al nono posto nel medagliere con quattro ori, sei argenti e cinque bronzi. Il quarto giorno delle Paralimpiadi vede scendere in pedana la portabandiera azzurra Bebe Vio, che affronterà la russa Vasileva in semifinale. Le due atlete si sono già affrontate nella fase a gironi, con una schiacciante vittoria per 5-0 dell’italiana. Niente da fare per Matteo Betti che, nella mattinata del 28 agosto, ha perso nella semifinale del fioretto maschile contro il cinese Sun.


Barbaro: «Lo sport mi ha aiutato a riprendere in mano la mia vita quando ho perso la vista»

Anna Barbero, nata in provincia di Reggio Calabria, ha 36 anni. Ha esordito in Nazionale nel 2016 e quella di Tokyo è la sua prima partecipazione paralimpica. Lo scorso anno, in Australia, ha vinto la medaglia d’oro ai Mondiali di triathlon categoria ptvi. «Lo sport mi ha aiutato a riprendere in mano la mia vita quando ho perso la vista», afferma Barbero, che sceglie il triathlon perché «è una disciplina che si svolge all’aperto». La persona più importante per la sua carriera sportiva è il padre, «perché è lui che per la prima volta mi ha tolto dalla poltrona e mi ha portato in una piscina».


Leggi anche:

Leave a Reply