Open

Papa Francesco ricoverato al Gemelli, il primo bollettino dopo l’operazione: «Il Pontefice ha reagito bene all’intervento chirurgico»

, Author

«Il Papa, ricoverato nel pomeriggio al Policlinico Agostino Gemelli, è stato sottoposto in serata all’operazione chirurgica programmata per stenosi diverticolare del sigma». Papa Francesco, stando a quanto riferito da Matteo Bruni, direttore della sala stampa vaticana, «ha reagito bene all’intervento condotto in anestesia generale ed eseguito dal Professor Sergio Alfieri, con l’assistenza del Professor Luigi Sofo, del dottor Antonio Tortorelli e della dottoressa Roberta Menghi». Nel pomeriggio di oggi, domenica 4 luglio, poco dopo le 15, il pontefice è stato portato all’ospedale capitolino. Con lui solo un ridottissimo seguito: soltanto l’autista e uno stretto collaboratore del Pontefice. Non si è trattato di un’operazione d’urgenza, ma di un intervento programmato da tempo. Il Papa soffre di una stenosi diverticolare sintomatica del colon: una condizione che si verifica con l’avanzare dell’età quando il colon arriva a presentare varie estroflessioni della mucosa. Papa Francesco, trascorrerà la notte al Policlinico Gemelli e la degenza nell’ospedale capitolino durerà «almeno cinque giorni» secondo fonti vicine all’ospedale. Papa Francesco è stato sistemato al decimo piano, negli stessi locali che in passato hanno già ospitato i ricoveri papali, come quelli di Giovanni Paolo II. Papa Francesco è il secondo Pontefice ad essere ricoverato, in tutta la storia dei papi, al Policlinico Gemelli. Il primo, con ben sette accessi, era stato Giovanni Paolo Il. Proprio per i numerosi ricoveri e i lunghi periodi di degenza, venne coniata la celebre espressione il «Terzo vaticano», riferita appunto al Gemelli. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inviato un messaggio di auguri al Pontefice: «Santità, atterrato a Parigi per la Visita di Stato che mi accingo a iniziare nella vicina e amica Francia, ho appreso del suo ricovero al Policlinico Gemelli. L’affettuoso pensiero degli italiani tutti, di cui mi faccio interprete unendovi il mio personale, accompagna in queste ore Vostra Santità, unitamente ai più cordiali auguri di buona convalescenza e ancor migliore e pronta guarigione».


Che cos’è la stenosi diverticolare sintomatica del colon

La stenosi diverticolare sintomatica del colon è il risultato di una serie di infezioni successive, un intervento delicato, secondo gli esperti, che si fa solo in caso di reale necessità, soprattutto in persone anziane. La stenosi per la quale Papa Francesco è stato ricoverato è solo una delle complicanze dei diverticoli che sono benigni e frequentissimi con il crescere dell’età: 50% fra i 50enni, 70% fra i 70enni e così via. I diverticoli possono definirsi erniazioni a forma di piccoli sacchi che interessano la mucosa e la sottomucosa della parete dell’intestino e che si localizzano più frequentemente nel colon sinistro ed in particolare nel colon sigmoideo, spiega il sito della Siccr (la società italiana della chirurgia colo-rettale). Il numero dei diverticoli può variare a seconda dei casi da pochi sino a centinaia ma è bene precisare che la loro presenza, indipendentemente dal numero, non comporta necessariamente l’insorgenza della malattia diverticolare, intesa come complicanza della diverticolosi e che si manifesta con sintomi abbastanza specifici. Si è osservato per prima cosa che la diverticolosi del colon viene segnalata maggiormente nei paesi occidentali e che colpisce in prevalenza i soggetti anziani.


La notizia dell’intevento sui media internazionali

Nel pomeriggio di domenica la notizia dell’intervento chirurgico è rimbalzata velocemente in evidenza sulle principali testate internazionali, dal Guardian al New York Times. La Cnn ha pubblicato sul suo sito come breaking news il comunicato del portavoce vaticano, sottolineando che il ricovero è avvenuto poco dopo la celebrazione dell’Angelus domenicale. Nella notizia si precisa fra l’altro che la stenosi del colon «è una condizione comune che colpisce più della metà degli adulti negli Stati Uniti, secondo il National Institutes of Health, in particolare anziani». Il sito del New York Times sottolinea come sia la prima volta che Francesco viene ricoverato in ospedale da quando è diventato Papa nel 2013. Il Nyt fa anche il punto sulla salute del pontefice che finora, precisa, «non ha sollevato grandi preoccupazioni». «Più di 60 anni fa, gli è stato asportato un lobo superiore del polmone a causa di complicazioni dovute alla tubercolosi», ricorda il quotidiano sul suo sito», e a volte il suo respiro è sembrato affannoso durante i discorsi. Soffre anche di sciatica, un malessere che a volte lo ha costretto a cancellare degli impegni». La salute del Pontefice sta ovviamente a cuore anche ai giornali argentini e alla spagnola Vanguardia.

July 4, 2021

Leggi anche:

Leave a Reply