Neonati e bimbi positivi al covid, i sei consigli del pediatra: “Solo la madre può sbaciucchiarlo”

Posted On By admin
neonati-e-bimbi-positivi-al-covid,-i-sei-consigli-del-pediatra:-“solo-la-madre-puo-sbaciucchiarlo”

Troppi contatti con parenti

Redazione — 26 Ottobre 2020

Neonati e bimbi positivi al covid, i sei consigli del pediatra: “Solo la madre può sbaciucchiarlo”

Aumento di casi di coronavirus tra neonati, bambini e adolescenti fino a 15 anni. A lanciare l’allarme è Vincenzo Tipo, pediatra del pronto soccorso dell’ospedale Santobono-Pausilipon che fornisce una serie di indicazioni soprattutto nel relazionarsi con i neonati.

“Stiamo riscontrando, confermato anche dalle notizie ufficialmente trasmesse dalla Unità di Crisi, un incremento dei contagi tra i bambini da 0 a 15 anni. Solo al PS del Santobono ne registriamo 4-5 al giorno in buona parte con sintomi non particolarmente preoccupanti” spiega Tipo che aggiunge: “Da un’analisi più attenta del dato abbiamo verificato che il 50% di questi sono bambini di età 0-3 mesi con madri negative al Covid. I sintomi per questa fascia d’età sono: febbre, inappetenza, irritabilità, diarrea, tosse e lievi difficoltà respiratorie”.

Secondo il pediatra il contagio avviene nell’ambito intrafamiliare ma non nel rapporto diretto madre-figlio. “Per essere chiari – spiega – i bimbi vengono contagiati da persone, in casa, diverse dalle madri. Secondo noi il fenomeno è da ricercare nella cattiva abitudine di frequentare spesso ed insistentemente una casa dove c’è un neonato o un lattantino, di sbaciucchiarlo continuamente, di passarselo di braccia in braccia e di fare tutte quelle moine a noi tutti fin troppo note”.

“Questo non è più possibile” perché “il bambino piccolo è un organismo fragile e suscettibile pertanto va tutelato, protetto e non esposto a un potenziale pericolo” aggiunge Tipo.

Queste le sei regole di comportamento – consigliate dal pediatra – quando in casa c’è un neonato o un bimbo di pochi mesi


1) limitare, se non evitare, visite di parenti, amici, conoscenti e vari;


2) vietare a tutti ( compreso padre e fratelli) di stare vicino al bimbo senza indossare una mascherina ;


3) non lasciare baciare il bimbo;


4) manipolare il bambino solo dopo aver lavato le mani ed usato un gel idroalcolico;


5) tenerlo, per quanto possibile, in un ambiente tranquillo e poco frequentato;


6) arieggiare spesso l’ambiente di soggiorno.

“Queste semplici ed elementari norme, che dovrebbero valere sempre, sono assolutamente indispensabili in epoca Covid” sottolinea Tipo che poi ricorda il lavoro in prima linea dei colleghi: “Approfitto per rivolgere un grande ringraziamento allo straordinario team medico infermieristico del Pronto Soccorso dell’Ospedale Santobono per il grande lavoro che sta svolgendo con la massima professionalità e l’altissimo senso di responsabilità”.

© Riproduzione riservata

Contenuti sponsorizzati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *