Open

Naomi Osaka si ritira dal Roland Garros: «Ho sofferto di depressione. Mi prendo del tempo lontano dal tennis»

, Author

La tennista Naomi Osaka, n.2 al mondo, si è ritirata dal Roland Garros. Una scelta che arriva dopo che ieri gli organizzatori del torneo avevano minacciato di espellerla dal torneo se non si fosse nuovamente presentata alle conferenze stampa. Osaka aveva saltato l’appuntamento con la stampa dopo la vittoria al primo turno contro Patricia Maria Tig. Già multata 15 mila dollari, la tennista giapponese ha fatto sapere su Instagram che «la cosa migliore per il torneo, per gli altri giocatori e per il mio benessere è che mi ritiri, in modo che tutti possano tornare a concentrarsi sul tennis». Tuttavia, alla vigilia della tappa parigina del Grande Slam, Osaka aveva fatto sapere agli organizzatori che non avrebbe partecipato alle conferenze post partita a causa di problemi di ansia. Pochi giorni prima del torneo aveva espresso il suo disagio, dichiarando che partecipare agli incontri con la stampa era «come prendere a calci le persone quando sono a terra» e che le conferenza stampa hanno avuto un effetto dannoso sulla sua salute mentale.


«Non ho mai voluto essere una distrazione e accetto che il mio tempismo non fosse l’ideale e che il mio messaggio avrebbe potuto essere più chiaro», ha aggiunto Osaka che poi condiviso con i fan di aver sofferto di attacchi di depressione dopo aver vinto lo Us Open del 2018. «Ho avuto davvero difficoltà a farcela. Qui mi sentivo vulnerabile e ansiosa, quindi ho pensato che era meglio prendermi cura di me stessa ed evitare le conferenze stampa. L’ho annunciato preventivamente perché ritengo che certe regole siano piuttosto obsolete e volevo evidenziarlo». Osaka si è poi scusata con i giornalisti chiarendo che la stampa è sempre stata gentile con lei: «Non sono un naturale oratore pubblico», ha aggiunto la tennista. «Qui a Parigi mi sentivo già vulnerabile e ansiosa, quindi ho pensato che fosse meglio prendersi cura di sé e saltare le conferenze stampa». Osaka ha annunciato che si prenderà un po’ di tempo lontano dai campi da gioco «ma quando sarà il momento voglio davvero lavorare con il Tour per discutere dei modi in cui possiamo renderlo migliore per i giocatori, la stampa e i fan».



Leggi anche:

Leave a Reply