Mattarella convoca il Consiglio supremo di Difesa al Quirinale. Sul tavolo anche le conseguenze dell’emergenza sulla sicurezza

Posted On By admin
mattarella-convoca-il-consiglio-supremo-di-difesa-al-quirinale.-sul-tavolo-anche-le-conseguenze-dell’emergenza-sulla-sicurezza

La riunione è programmata per il pomeriggio alle 17. Convocato formalmente martedì scorso ma già programmato a settembre, il vertice arriva in un momento delicato: solo ieri diverse proteste contro le misure varate dal governo per combattere il contagio del coronavirus sono esplose in contemporanea in diverse città d’Italia

| 27 Ottobre 2020

Le conseguenze dell’emergenza sanitaria scatenata dal coronavirus sugli equilibri strategici e di sicurezza globali, con riferimento particolare alla Nato e all’Unione europea. Sono gli argomenti sul tavolo del Consiglio supremo di difesa convocato al Quirinale dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. La riunione è programmata per il pomeriggio alle 17. Convocato formalmente martedì scorso ma già programmato a settembre, il vertice arriva in un momento delicato: solo ieri diverse proteste contro le misure varate dal governo per combattere il contagio del coronavirus sono esplose in contemporanea in diverse città d’Italia. Per questo motivo la questione della sicurezza – soprattutto internazionale ma non solo – sarà tra i temi principali della riunione.

Il Consiglio supremo di difesa è un organo di rilievo costituzionale: presieduto dall’inquilino del Quirinale, vi prendono parte solitamente il presidente del Consiglio, i ministri della Difesa, dell’Interno, degli Esteri, dell’Economia e dello Sviluppo economico e il capo di stato maggiore della Difesa. Al Quirinale oggi non andrà sicuramente Roberto Gualtieri, in isolamento dopo che il ragioniere generale dello Stato, Biagio Mazzotta, nelle scorse ore è risultato positivo al tampone. Giuseppe Conte, Luigi Di Maio, Lorenzo Guerini e Luciana Lamorgese, invece, arriveranno dal Consiglio dei ministri convocato per varare il decreto Ristori.

All’ordine del giorno del vertice del Consiglio superiore di Difesa anche l’aggiornamento sulle principali aree di instabilità e il punto della situazione sul terrorismo transnazionale, le prospettive di impiego delle Forze Armate nei diversi teatri operativi, il bilancio della Difesa e stato dei programmi di investimento in relazione alla fluidità del contesto di riferimento e agli obiettivi capacitivi di lungo periodo. Insomma: il vertice convocato dal capo dello Stato non è legato in alcun modo ai disordini delle ultime ore, ma la sicurezza globale ai tempi del coronavirus è tra i temi fondamentali che verranno affrontati dalla riunione. D’altra parte è la prima volta che Mattarella convoca il Consiglio durante il 2020. Quella di oggi, quindi, è la prima riunione in era della pandemia mentre si tratta della seconda riunione convocata durante il governo Conte 2: l’ultima riunione risale al novembre del 2019. Domani, invece, è atteso davanti alla commissione Difesa della Camera l’audizione del capo di Stato maggiore della Marina militare, l’ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone. Relazionerà sugli sviluppi dell’attività della Forza armata, anche con riferimento alle esigenze operative indotte dall’emergenza epidemiologica.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento
abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro,
svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi
di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi,
interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico.
La pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre dei ricavi limitati.
Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci.
Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana,
fondamentale per il nostro lavoro.


Diventate utenti sostenitori cliccando qui.


Grazie
Peter Gomez

GRAZIE PER AVER GIÀ LETTO XX ARTICOLI QUESTO MESE.

Ora però siamo noi ad aver bisogno di te.
Perché il nostro lavoro ha un costo.
Noi siamo orgogliosi di poter offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti ogni giorno.
Ma la pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre ricavi limitati.
Non in linea con il boom accessi a ilfattoquotidiano.it.
Per questo ti chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana.
Una piccola somma ma fondamentale per il nostro lavoro. Dacci una mano!


Diventa utente sostenitore!


Con riconoscenza
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Articolo Precedente

Italiani all’estero, Conte: “Nostro dovere garantire possibilità di tornare. Governo al lavoro per offrire incentivi ai giovani”

next


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *