M5s, Ettore Licheri è il nuovo capogruppo al Senato. Alla Camera Rina De Lorenzo annuncia il passaggio dal Movimento a Leu

Posted On By admin
m5s,-ettore-licheri-e-il-nuovo-capogruppo-al-senato.-alla-camera-rina-de-lorenzo-annuncia-il-passaggio-dal-movimento-a-leu

Licheri subentra a Gianluca Perilli, che ricopriva il ruolo dall’ottobre 2019. De Lorenzo ha detto di essere finita nella “gogna” di Rousseau con la “scusa” delle mancate restituzioni (che invece sostiene di aver fatto) ma in realtà per aver sostenuto le ragioni del No al referendum. Al Senato se ne va Tiziana Drago, che lo aveva annunciato da tempo: lamenta la “poca attenzione a famiglie e sociale”

| 27 Ottobre 2020

Ettore Licheri è stato scelto come nuovo capogruppo M5S al Senato al posto di Gianluca Perilli, che ricopriva il ruolo dall’ottobre 2019. Licheri, avvocato di Sassari, è stato per anni sostituto procuratore federale della Figc e componente del pool investigativo di Stefano Palazzi. Intanto il Movimento ha perso altri due parlamentari: alla Camera se ne va Rina De Lorenzo che passa a Leu, dopo aver denunciato nelle scorse settimane di essere finita nella “gogna” di Rousseau con la “scusa” delle mancate restituzioni (che invece sostiene, dati alla mano, di aver fatto) ma in realtà per aver sostenuto le ragioni del No al referendum costituzionale.

Al Senato invece lascia il gruppo pentastellato Tiziana Drago, che lo aveva annunciato da tempo. “Il M5S mi ha scelta per il mio impegno civile nell’Associazione Nazionale Famiglie Numerose, nel Forum delle associazioni familiari e per la mia attenzione rivolta al mondo dell’istruzione e del sociale. Attenzione che purtroppo è stata tradita rispetto alle tante proposte avanzate”, spiega in una nota. Con la sua fuoriuscita i senatori che hanno lasciato il gruppo al Senato arrivano a quota 16, anche se il suo abbandono non dovrebbe influire molto sui numeri, pur risicati, della maggioranza perché ultimamente Drago, come l’altra fuoriuscita Marinella Pacifico, ha evitato di partecipare al voto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento
abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro,
svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi
di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi,
interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico.
La pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre dei ricavi limitati.
Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci.
Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana,
fondamentale per il nostro lavoro.


Diventate utenti sostenitori cliccando qui.


Grazie
Peter Gomez

GRAZIE PER AVER GIÀ LETTO XX ARTICOLI QUESTO MESE.

Ora però siamo noi ad aver bisogno di te.
Perché il nostro lavoro ha un costo.
Noi siamo orgogliosi di poter offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti ogni giorno.
Ma la pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre ricavi limitati.
Non in linea con il boom accessi a ilfattoquotidiano.it.
Per questo ti chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana.
Una piccola somma ma fondamentale per il nostro lavoro. Dacci una mano!


Diventa utente sostenitore!


Con riconoscenza
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Articolo Precedente

I grandi giornali tifano per il cambio di governo e maggioranza. Dimenticando iter e tempi necessari (in piena emergenza Covid)

next


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *