Lock-down Italia: DPCM il 15 Ottobre, ma mascherine già obbligatorie.

Posted On By admin
lock-down-italia:-dpcm-il-15-ottobre,-ma-mascherine-gia-obbligatorie.
giuseppe conte lock-down
Italian Prime Minister Giuseppe Conte with protective mask in the Senate Chamber during the information on the results of the extraordinary European Council, held in Brussels from 17 to 21 July. Rome (Italy), July 22nd, 2020 (Photo by Massimo Di Vita/Archivio Massimo Di Vita/Mondadori Portfolio via Getty Images)

Nuovo Decreto in arrivo seppur in ritardo. Rimandato al 15 Ottobre dopo la fallita speranza di una risoluzione dell’epidemia. In arrivo Lock-down e nuove misure.

Coronavirus: il DPCM atteso per queste ore salta al 15 Ottobre, mentre vengono consultati gli ultimi dati epidemiologici ed aumenta il rischio Lock-down.

Le speranze estive di veder risolvere completamente l’epidemia o renderla diversamente contenibile sono crollate nelle ultime settimane di bollettini, anche se i più attenti lo avevano capito già ad Agosto.

I positivi sono arrivati nuovamente a numeri importanti, l’indice RT è tornato ai livelli di aprile.

Insomma, l’epidemia si è rinvigorita certamente anche grazie alle ferie di agosto e alle riaperture delle scuole.

Il nuovo decreto arriverà il 15 Ottobre.

L’arrivo del nuovo decreto è rimandato di altri 8 giorni rispetto alla data inizialmente fissata del 7 Ottobre, data di scadenza delle ultime misure decretate.

Per arrivare a Giovedì prossimo è stato approvato un decreto ponte, contenenti misure che non stravolgono lo stato attuale.

Ad anticipare i lavori erano arrivate le parole della sottosegretaria alla salute, Sandra Zampa “dobbiamo fare in modo che il sacrificio enorme fatto come Paese dia dei risultati permanenti. Se oggi l’Italia vanta numeri così diversi dal resto d’Europa è perché siamo stati rigorosi. Di fronte a una ripresa molti sindaci e presidenti di Regione stanno andando in questa direzione”.

Prorogato lo stato di emergenza.

Già con questo atto normativo si è intanto prorogato lo stato di emergenza al 31 gennaio 2021. Questa misura porta a cascata tutta una serie di possibilità sia normative che procedurali, come lo sblocco di assunzioni nei servizi pubblici o l’adozione di misure straordinarie.

L’atmosfera quindi non è certo rilassata.

Non solo Lock-down: obbligo mascherine anche all’aperto in tutta Italia.

Una misura già confermata in questo decreto ponte è data dall’obbligo delle mascherine all’aperto, in tutta Italia e a qualsiasi ora.

Lock-down nel prossimo decreto?

Il nuovo decreto dovrebbe contenere nuovi mini Lock-down validi per alcune circoscrizioni territoriali: rischiano provincie e Regioni attualmente più colpite.

Anche Lock-down comunali saranno presi in considerazione e, anzi, sono quelli più probabili.

Questo scenario non deve però creare panico: l’esempio del basso lodigiano, vittima di lock-down comunali la scorsa primavera, è l’esempio di come si riesce tranquillamente a non restare tagliati fuori dal mondo. Infatti attività commerciali e beni di prima necessità sono sempre stati disponibili.

Che altro aspettarsi?

Quel che emerge è che questo decreto rappresenta soltanto la prima di una serie di misure che saranno valutate e decretate proporzionalmente con l’andamento dei dati.

Come per la scorsa primavera, dobbiamo aspettarci nuove prossime misure volte a contrastare l’epidemia. I dati sono in peggioramento continuo, ormai da un paio di mesi senza ripresa.

L’Italia, insomma, è pronta. Aspettiamoci nuove dirette dal Premier Giuseppe Conte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *