Life Beyond Plastic: arte pubblica sonora per ambiente

Posted On By admin

Life Beyond Plastic, il concorso di idee sul tema della sostenibilità ambientale è stato vinto dall’artista Matteo Vettorello con una scultura interattiva, azionata da due voci, in sintonia in una piazza di Milano: un invito all’azione ecologista.

E’ Sintonizzatore di decongestione ambientale, l’opera dell’artista Matteo Vettorello, vincitrice del bando Life Beyond Plastic, indetto nell’autunno del 2019 da Istituto Oikos in collaborazione con HelpCode Italia, Acquario di Genova, Comune di Milano e Muse – Museo delle Scienze di Trento, per invitare giovani artisti a riflettere sul tema della sostenibilità ambientale con la proposta di un’installazione d’arte pubblica site specific.

Render installazione life beyond luxury

Nonostante le numerose domande di partecipazione al bando, la giuria – composta dall’artista Maria Cristina Finucci in qualità di direttore artistico, dall’architetto e urbanista Stefano Boeri presidente di giuria e da due giurati per ciascuna città – ha potuto decretare solo 3 vincitori: Valentina Furian, ospitato al MUSE – Museo delle Scienze di Trento nei mesi appena trascorsi con l’opera NautilusRiccardo Buonafede, con l’installazione PLASTIC EGO / PLASTINSIDE di prossima inaugurazione all’Acquario di Genova, e Vettorello con il progetto Sintonizzatore di decongestione ambientale che ha catalizzato per due settimane l’attenzione dei passanti della centralissima Piazza XXIV Maggio, una delle piazze di Milano a maggiore densità monumentale.

L’obiettivo dell’opera di Vettorello? Scuotere ciascuno di noi dalla sua apatia ecologica e convincerlo a smettere immediatamente di inquinare l’ambiente, adottando modelli di produzione e consumo sempre più sostenibili.

Per farlo, l’artista ha ideato questa scultura sonora molto simile a un grande bastone della pioggia, messa in moto dall’azione combinata di due voci in sintonia. La continuità dell’oscillazione del tubo dipende dalla loro armonia, in quanto dispositivo biometrico in grado di misurare la loro capacità di percepire il presente e quindi di guidare tutta l’operazione con consapevolezza. Riviviamo questa esperienza rituale e ancestrale grazie al video realizzato da Maurangelo Quagliarella.

fonte Art Tribune

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *