L’animalier in tre parole: osare, sorprendere, divertire!

Posted On By admin
l’animalier-in-tre-parole:-osare,-sorprendere,-divertire!

La moda di questa, e della prossima, stagione ci vuole audacissime. Zebrato, tigrato, leopardato. Chi più ne ha più ne metta? In questo caso no. Anche se il diktat delle passerelle appare chiaro e l’animalier è il must have indiscusso dell’Autunno-Inverno 2018/2019, va comunque usato con parsimonia e seguendo poche semplici regole per dare ai prossimi look la giusta dose di grinta, stile e personalità.

Animalier a piccole dosi…per iniziare!

Il richiamo felino di leopardi, tigri e giaguari è audace e se ben dosato risulta sexy senza scadere nel volgare. Certo il maculato va saputo indossare ma con le giuste accortezze può raggiungere picchi di estrema sofisticatezza! Come? È più semplice di quanto si pensi! Serve giusto un pizzico di fiducia. La stampa animalier non passa di certo inosservata e se la timidezza non è un problema allora sfogo libero ad uno spirito “Roar”! Si può iniziare scegliendo un solo pezzo. Puntate il tutto per tutto su un paio di stiletto, una giacca, una cinta da abbinare ad un semplice gonna a tubo nera o ad un paio di blue jeans per un tocco in più. Il passo successivo dopo aver preso un po’ di fiducia e dimestichezza sarà puntare su un minidress o un cappotto maculato. E per lo step finale? Osare l’inosabile. Abbinare l’animalier con i fiori, le righe, l’argento, il check o il pois. In questo caso niente regole e via alla fantasia. Potrebbe sorprendervi!

Non un solo animalier!

Il mix & match può regalare risultati eccelsi. Non ci sono diktat precisi: solo lo stile innato potrà guidarvi verso i giusti abbinamenti. Da evitare magari la pelle nera: banale.Guai però ad abbinare un outfit animalier ad accessori altrettanto maculati. Il perché non ha bisogno di ulteriori spiegazioni.


Certo, non esiste un solo animalier, macchie di colore e trame hanno infinite varietà! Non dimentichiamoci che può essere anche interpretato in versione raffinata black&white. E ora, se davvero ve la sentite, non vi resta che sfoderare gli artigli e svegliare la tigre che è in voi. Buono shopping!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *