Acqua

Quanto di più da conoscere per migliorare la vita

la-pandemia-ha-causato-anche-la-crescita-della-violenza-di-genere

Forum tenuto a Karachi in occasione della Giornata dei diritti umani. I risultati di una indagine condotta in 44 distretti in tutto il Pakistan e tra tutti i gruppi.

Karachi (AsiaNews) – La pandemia di Covid-19 ha fatto aumentare discriminazioni e violenze di genere. E’ quanto evidenziato in un forum tenuto a Karachi in occasione della Giornata internazionale dei diritti umani (10 dicembre). L’incontro è stato basato sui dati emersi dallo studio condotto da Ujala Program, Awaz Foundation e Rasti Pakistan.

Nell’ambito del programma Ujala, Awaz Foundation e Rasti Pakistan con il supporto dei loro 48 partner hanno condotto un’indagine sulla situazione della violenza di genere durante la pandemia in Pakistan. L’indagine è stata condotta in 44 distretti in tutto il Pakistan e tra tutti i gruppi, vale a dire uomini, donne, ragazze e ragazzi, bambini, persone con disabilità e comunità transgender. Sono state ricevute circa 455 risposte da tutto il Paese.

La signora Shazia Adnan, presidente di Rasti Pakistan ha riferito ad AsiaNews di aver raccolto con successo dati da persone che erano online e che anche loro avevano raggiunto persone nelle loro zone.

Questi i principali risultati emersi dallo studio come riportati da Shazia:

Discriminazione basata sul genere

Il 48% del totale degli intervistati ha affermato che c’è un aumento inconscio della discriminazione di genere tra ragazze e ragazzi.

Violenze

Il 55,6% degli uomini e il 64,1% delle donne ha confermato di aver osservato più casi di violenza, come torture psicologiche, critiche malintenzionate, abusi verbali, percosse, violenza sessuale.

Molestie

Il 35,8% degli intervistati ha raccontato che le ragazze e le donne, rispettivamente il 14,9% e il 12,1%, hanno subito più molestie.

Cambiamenti comportamentali

Secondo la ricerca, il 72,1% degli intervistati ha affermato che durante il Covid-19 ha osservato aggressività e irritazione e il 64% ha visto cambiamenti di comportamento negativi tra i bambini. Anche il 49,3% dei maschi e il 49,1% delle donne ha dichiarato di aver osservato un’influenza negativa. Segnalate differenze nei rapporti coniugali e sessuali.

Suggerimenti e raccomandazioni

• Il governo deve garantire la presenza di centri di consulenza psicosociale con personale qualificato.

• Il governo deve finanziare maggiormente i servizi sanitari per garantirne tempestivi e di qualità.

• Durante la pandemia, le strutture sanitarie e la loro accessibilità devono essere garantite a tutti, specialmente alle donne in gravidanza, prima e dopo la nascita di un bambino.

• Il governo deve creare un portale di reclami online dove le persone possano registrare i loro reclami riguardanti strutture e contro la violenza.

• Dovrebbero essere adottati speciali mezzi di istruzione digitali e moderni per coinvolgere in modo significativo i bambini.

• Sia il governo che le organizzazioni della società civile hanno bisogno di educare le persone su questioni relative a cambiamenti di comportamento, disagio psicologico e salute mentale.

Kashif Anthony, coordinatore della Commissione cattolica / nazionale per la giustizia e la pace, nel suo discorso ha espresso apprezzamento per il programma Ujala, la Fondazione Awaz e Rasti Pakistan e gli altri 48 partner e ha anche detto che dobbiamo rivedere e ripensare la nostra cultura, credenze e atteggiamenti.

Zahid Farooq dell’Urban Resource Center e difensore dei diritti umani ha affermato che dobbiamo educare i nostri bambini e in particolare le donne a portare il cambiamento nelle famiglie e nella società. Le donne che affrontano l’intolleranza e la violenza devono insegnare ai loro figli come comportarsi e rispettare gli altri e come vivere.

Parlando con Asia News, Naveed Walter, presidente di Human Rights Focus Pakistan (HRFP) ha affermato che la pandemia ha colpito tutte le parti della società dal punto di vista medico, sociale, politico ed economico. Ha detto che la povertà, le disuguaglianze e la discriminazione delle persone basate su religione / credo / genere o altro, l’esclusione e il degrado ambientale stanno rendendo le società più vulnerabili.

Lascia un commento