Open

Juve, a volte ritornano: Massimiliano Allegri ha detto sì, battuta la concorrenza di Real e Inter

, Author

Max Allegri è tornato sulla panchina della Juve. L’accordo tra l’allenatore toscano e i bianconeri è cosa fatta secondo Sky Sport, dopo due anni da eterno corteggiato da parte dei club di mezzo mondo. Corteggiamenti che non si erano fermati fino all’ultimo, con Beppe Marotta in pressing su di lui da tempi non sospetti, almeno un anno, e tornato alla carica dopo la rottura delle scorse ore tra l’Inter e Antonio Conte. Sulle tracce di Allegri c’era anche il Real Madrid, dove si era da poco liberata la panchina con l’addio di Zinedine Zidane. Lo stesso francoalgerino era in cima alle quotazioni per un suo ritorno in casa Juve, per la prima volta da allenatore. Esonerato Andrea Pirlo, dopo una stagione a dir poco opaca, Allegri torna a Torino dove è stato di casa fino al 2019, dopo aver vinto cinque scudetti di fila e portato la Juve a due finali in Champions. Negli ultimi due anni i rapporti tra Allegri e buona parte della dirigenza juventina non si sono mai particolarmente incrinati. Il suo ritorno arriva il giorno dopo un altro addio eccellente, quello di Fabio Paratici, capo dell’area tecnica juventina. A queste condizioni, per Allegri si prefigura un ruolo quasi da manager all’inglese, con la sua parola che dovrà avere peso anche fuori dal campo.


May 27, 2021

Leggi anche:

Leave a Reply