Acqua

Quanto di più da conoscere per migliorare la vita

“il-principe-harry-e-terrorizzato-dalla-moglie.-voci-di-divorzio-con-meghan-markle”

Voci di crisi tra Harry e Meghan. A rilanciarle è la biografa reale Angela Levin che, intervenendo a TalkRadio, ha detto che il principe sarebbe “terrorizzato dalla moglie“, la quale avrebbe a suo dire un “carattere forte e autoritario“. Secondo l’esperta di faccende reali, la “colpa” dell’allontanamento del secondogenito di Carlo e Diana dalla famiglia reale britannica sarebbe proprio di Meghan, che lo spinge a tenere le distanze dalla nonna Elisabetta ma anche da Carlo e William e Kate.

“Era un uomo così grande – ha detto Angela Levin -. Ora sembra solo terrorizzato e spaventato ogni volta che parla, come se temesse di essere sgridato da Meghan”. Questo spiegherebbe secondo lei il visibile imbarazzo di Harry durante gli interventi pubblici accanto alla moglie, come se avesse paura poi di essere rimproverato. Non solo, alle voci di una seconda gravidanza, ha aggiunto, si rincorrono anche i primi rumor di divorzio.

Il Fatto di Domani – Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento
abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro,
svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi
di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi,
interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico.
La pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre dei ricavi limitati.
Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci.
Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana,
fondamentale per il nostro lavoro.


Diventate utenti sostenitori cliccando qui.


Grazie
Peter Gomez

GRAZIE PER AVER GIÀ LETTO XX ARTICOLI QUESTO MESE.

Ora però siamo noi ad aver bisogno di te.
Perché il nostro lavoro ha un costo.
Noi siamo orgogliosi di poter offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti ogni giorno.
Ma la pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre ricavi limitati.
Non in linea con il boom accessi a ilfattoquotidiano.it.
Per questo ti chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana.
Una piccola somma ma fondamentale per il nostro lavoro. Dacci una mano!


Diventa utente sostenitore!


Con riconoscenza
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Articolo Precedente

Anna Valle: “Un fake si spaccia per me. Dice che ho la sindrome del colon irritabile, posta foto recentissime”

next


Lascia un commento