Coronavirus, nuovo record di contagi in Campania: 20 morti e oltre 500 guariti

Posted On By admin
coronavirus,-nuovo-record-di-contagi-in-campania:-20-morti-e-oltre-500-guariti

2.761 positivi su 14.781 tamponi

Redazione — 27 Ottobre 2020

Coronavirus, nuovo record di contagi in Campania: 20 morti e oltre 500 guariti

Nuovo record di contagi in Campania dove nelle ultime 24 ore sono 2.761 i nuovi casi di coronavirus accertati ed emersi dall’analisi di 14.781 tamponi. Un dato che comprende 238 positivi relativi allo screening effettuato nel comune di Arzano, dichiarato zona rossa la scorsa settimana.

In aumento anche il numero dei decessi (il totale sale a 607). Sono 20 quelli del bollettino odierno diffuso dall’Unità di Crisi regionali e relativi a un periodo compreso tra il 16 e il 26 ottobre. Ieri erano 16 (periodo compreso tra il 23 e il 25 ottobre.

Dei 2.761 nuovi casi sono 112 quelli sintomatici. Boom di guariti (ieri erano appena 10): sono 575 quelli comunicati oggi (non è chiaro se relativo alle ultime 24 ore o a un periodo più ampio).

Ad oggi il numero degli attualmente positivi in Campania è di 32.841 cittadini. In isolamento domiciliare ci sono 31.491 persone.

Negli ospedali campani la situazione è la seguente: in terapia intensiva si trovano al momento 140 pazienti ( 17)  su 227 posti letto disponibili. In degenza ordinaria ci sono invece 1.210 ( 19)pazienti su 1.500 posti al momento disponibili.

LA PROVINCIA DI CASERTA – Altri 15 positivi ad Orta di Atella e 18 a Marcianise, i due comuni zona rossa della provincia di Caserta. Le misure contenute nell’ordinanza regionale che blinda i due centri campani è in vigore fino al prossimo 4 novembre. Sono complessivamente 237 gli attualmente positivi ad Orta di Atella, 303 a Marcianise. In totale nella provincia di Caserta sono 4660 e nelle ultime 24 ore sono stati registrati 430 nuovi positivi su 1597 tamponi processati. Aumentano i contagi anche nel Comune di Caserta, dove sono 317 gli attualmente positivi ( 15 rispetto a ieri) e ad Aversa (306, 29). È quanto riporta il bollettino quotidiano dell’Asl di Caserta.

DUE MORTI AL MOSCATI: UOMO MORTO DOPO OPERAZIONE AL FEMORE – E’ deceduto questa mattina, nell’Unità operativa di Malattie infettive dell’Azienda ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino, un 71enne di Saviano (Napoli). L’uomo, arrivato al Pronto soccorso il 5 ottobre scorso per una frattura di femore, è risultato positivo al nuovo coronavirus nei giorni successivi e ricoverato al Covid Hospital. Il 22 ottobre è stato trasferito in Malattie infettive per essere sottoposto, con l’adozione di tutte le misure di sicurezza, all’intervento chirurgico al femore, eseguito ieri mattina. Stamane le condizioni del paziente si sono aggravate e a nulla sono valse le manovre per tentare di rianimarlo. Nel Covid Hospital di Avellino si registra un altro decesso nelle ultime 24 ore. Si tratta di un 72enne di Pago del Vallo di Lauro (Avellino), deceduto ieri sera. L’uomo era arrivato al pronto soccorso della Città ospedaliera il 20 ottobre scorso e, risultato positivo, era stato ricoverato in terapia subintensiva nella palazzina Covid. Ieri pomeriggio le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate. Trasferito in terapia intensiva, è deceduto dopo poco. L’uomo era affetto da patologie pregresse.

© Riproduzione riservata

Contenuti sponsorizzati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *