Briga si sposa, la proposta di matrimonio ad Arianna è da favola (e vista Cupolone) – Video

briga-si-sposa,-la-proposta-di-matrimonio-ad-arianna-e-da-favola-(e-vista-cupolone)-–-video

| 25 Ottobre 2020

Una proposta di matrimonio romantica, fatta all’”ombra del Cupolone”. Così Mattia Briga, cantautore romano uscito dalla scuola di Amici 14, ha chiesto alla sua fidanzata Arianna Montefiori, di sposarlo. La location: un giardino con vista San Pietro.

A quasi un anno dalla pubblicazione sui social con cui Briga ufficializzava la propria relazione, il cantante ha deciso di condividere con i follower la fatidica domanda. La risposta? “Ha detto sì”. Ha scritto Briga a corredo del video. Nelle immagini, neanche fosse una favola, Briga si è inginocchiato, tirando fuori l’anello. Lei, sorpresa, ha titubato qualche secondo (l’emozione?). Poi ha risposto felice. Arianna Montefiori è un’attrice diventata famosa per alcune fiction di successo come Che Dio ci aiuti e L’Isola di Pietro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento
abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro,
svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi
di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi,
interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico.
La pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre dei ricavi limitati.
Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci.
Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana,
fondamentale per il nostro lavoro.


Diventate utenti sostenitori cliccando qui.


Grazie
Peter Gomez

GRAZIE PER AVER GIÀ LETTO XX ARTICOLI QUESTO MESE.

Ora però siamo noi ad aver bisogno di te.
Perché il nostro lavoro ha un costo.
Noi siamo orgogliosi di poter offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti ogni giorno.
Ma la pubblicità, in un periodo in cui l’economia è ferma, offre ricavi limitati.
Non in linea con il boom accessi a ilfattoquotidiano.it.
Per questo ti chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana.
Una piccola somma ma fondamentale per il nostro lavoro. Dacci una mano!


Diventa utente sostenitore!


Con riconoscenza
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Articolo Precedente

Da Canavacciuolo a Mascia, gli chef stellati contro il dpcm che chiude ristoranti alle 18: “Penalizzati per negligenze altrui, bisognava pensarci prima”

next