Notizia

Attacco a Capitol Hill: morto un agente, ucciso l’aggressore

, Author

Attacco a Capitol Hill: morto un agente, ucciso l’aggressore

Un attacco al complesso del Campidoglio degli Stati Uniti a Washington DC ha lasciato un agente di polizia morto e un altro ricoverato in ospedale.

Un’auto si è schiantata contro una barriera di sicurezza prima che il conducente si lanciasse verso gli agenti brandendo un coltello. Gli agenti hanno aperto il fuoco e il sospetto è stato ucciso.

Le autorità hanno asserito che l’attacco, avvenuto tre mesi dopo le rivolte mortali del Campidoglio di gennaio , non sembrava essere correlato al terrorismo.

Il capo della polizia di Capitol, Yogananda Pittman, ha dichiarato: “Con un cuore molto, molto pesante annuncio che uno dei nostri ufficiali è morto per le ferite riportate”.

Due fonti delle forze dell’ordine coinvolte nell’indagine hanno detto alla BBC CBS News che il sospettato era Noah Green, 25 anni, dell’Indiana.

Nessuna informazione precedente su di lui era stata trovata nei database della polizia.

In un post di metà marzo su Facebook, poi cancellato, Green aveva scritto di aver recentemente lasciato il suo lavoro, “in parte a causa di afflizioni, ma alla fine, in cerca di un viaggio spirituale”. Ha aggiunto di aver sofferto “gli effetti collaterali delle droghe che stava assumendo inconsapevolmente” e ha scritto ampiamente del suo interesse per l’organizzazione religiosa nazionalista nera, Nation of Islam.

Poco dopo le 13:00 ora locale (18:00 GMT) il sistema di allarme della Capitol Police ha inviato un’e-mail ai legislatori e al loro personale ordinando loro di stare lontano da porte e finestre esterne a causa di una minaccia. 

Un uomo alla guida di una berlina blu ha speronato di due agenti che si trovavano alla Barricata Nord.

È poi sceso dal veicolo ed è corso verso gli agenti, almeno uno dei quali ha estratto un’arma e ha sparato al sospetto. Gli agenti sono stati poi trasportati in ospedale, uno in ambulanza e uno in un’auto della polizia.

Sul posto è immediatamente intervenuto un elicottero e dalle immagini tv si vede come siano stati subito mobilitate decine di uomini del team di risposta rapida della Guarda Nazionale messo a protezione del Campidoglio dopo i fatti del 6 gennaio. Poco distante dall’ingresso nord di Capitol Hill, dove si è verificato l’incidente, il Marine One, l’elicottero presidenziale, si apprestava a decollare dal prato della Casa Bianca per portare il presidente Joe Biden e la sua famiglia nella residenza di Camp David, dove la first family trascorrerà la Pasqua.

Sul posto dell’incidente sono quindi arrivati anche gli uomini dell’Fbi mentre l’auto blu dell’aggressore è stata attentamente perquisita, ma nulla è ancora trapelato sul movente che ha indotto l’aggressore ad agire, ossia se si tratti di un atto di terrorismo o di uno squilibrato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Leave a Reply