Open

Ancora grave il bimbo di 5 anni sopravvissuto alla tragedia della funivia. Il medico: «Dopo l’operazione ora speriamo»

, Author

Ha 5 anni l’unico sopravvissuto all’incidente della funivia di Mottarone. Il piccolo, che resta ricoverato all’ospedale infantile Regina Margherita di Torino dopo l’intervento di ieri, resta in prognosi riservata. «Il bambino è sedato e intubato, ieri ha fatto un intervento e adesso rimane addormentato. Nel corso della giornata faremo una risonanza magnetica per valutare le condizioni del cervello. Adesso deve restare calmo, speriamo. Non si può ancora dire se ha riportato traumi celebrali», ha dichiarato Giorgio Ivani, direttore Rianimazione del Regina Margherita di Torino.


Il racconto della zia del bambino

Sempre ieri, in ospedale, è arrivata la zia del bambino, sorella del padre che nell’incidente è morto con la moglie e con l’altro figlio di due anni. «Ho saputo cos’era successo dai messaggi di WhatsApp. Ho cominciato a ricevere tanti “mi dispiace” e non capivo perché… Dopo ho chiamato mio fratello che non mi ha risposto, così anche mia cognata. Due ore dopo abbiamo ricevuto la conferma dei carabinieri e capito che mio nipote era vivo perché il suo nome non era nell’elenco delle vittime», ha raccontato la donna fuori dall’ospedale. La famiglia, che viveva nel Pavese, era di origini israeliane.


Registrato come «paziente sconosciuto»

Il piccolo è stato salvato grazie all’intervento tempestivo dei soccorritori. Quando è arrivata l’eliambulanza respirava ancora. Poi la corsa contro il tempo in ospedale, alle 14 l’arrivo in struttura. Registrato come “paziente sconosciuto”, non avendo ovviamente con sé alcun documento, era spaventato, piangeva, urlava, non voleva essere toccato. «Lasciatemi stare, ho paura», avrebbe detto ai sanitari. Trauma cranico e all’addome, gambe fratturate, il bimbo è riuscito a salvarsi. Si tratta dell’unico sopravvissuto alla tragedia, pur avendo perso mamma, papà e fratellino.

Leggi anche:

Leave a Reply